Tonino Guerra: mattoni e spot

Pubblicato marzo 21, 2012 da labiondaprof

Il poeta romagnolo Tonino Guerra è morto, all’età di 92 anni, compiuti pochissimi giorni fa.

Poeta, sceneggiatore, scrittore.

Alcuni dei film che più amo sono stati sceneggiati da lui, soprattutto Amarcord di Fellini.

Nel film c’è, adattata, una sua poesia, I mattoni. Nel film il muratore dice:

Mio nonno fava i matoni,

mio babbo fava i mattoni,

fazo i matoni ancha me,

ma la casa mia, dov’è?

La versione originale eccola qui:

I madéun

E’ mi nonn e féva i madéun

e’mi ba e féva i madéun

mè a faz i madéun: os-cia i madéun!

Méla, disméla, al muntagni ad madéun

e mè la chèsa gnént.

O fat la cisa nova de’Sufraz

o fat tòt quant al chèsi de’ pasègg,

o fat al tòri, i péunt e di térazz,

o fat la véla granda di padréun ch’la ciapa tòt e’soul,

e mè la chèsa gnént.

I mattoni

Mio nonno fabbricava mattoni/mio padre fabbricava mattoni/anch’io faccio mattoni, ostia i mattoni! E io la casa non ce l’ho.//Ho costruito la chiesa nuova del Suffragio/ le case nuove del centro/ le torri i ponti, i terrazzi/la grande villa del padrone che è tutta esposta al sole/ma io la casa non ce l’ho.

Poi, per vivere, si è adattato anche a fare degli spot famosissimi una decina di anni fa: L’ottimismo è il profumo della vita.

Che dire? Pecunia non olet.

 

 

 

Annunci

2 commenti su “Tonino Guerra: mattoni e spot

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: