La storia di Pilina: il venerdì del libro

Pubblicato settembre 8, 2012 da labiondaprof

La Biondina ha i capelli biondi, lunghi e lisci. Non vuole tagliarli. Mai.

Li porta sciolti, preferibilmente, ma anche con la coda, con la treccia, con le treccine, con le treccine raccolte tipo Heidi.

L’unica cosa che riusciamo a fare è tagliarle la frangia e spuntare un po’ le lunghezze. E poi applicare manate di balsamo, per districare i nodi che inevitabilmente si formano quando la si pettina.

Quest’estate, al mare, le ho comprato un libro. O meglio, lei si è avventata sul libro, non appena ha visto la copertina e io l’ho comprato. E dalle torto…

La storia di Pilina: una bambina non vuole tagliarsi i capelli. E non permette che nessuno li tagli. Così, dato che dalla nascita non sono mai stati tagliati sono lunghissimi, e biondissimi. I capelli sono i veri protagonisti della storia: tramite loro, Pilina riesce a sconfiggere un mostro e trovare l’Amore…

Dopo aver letto il libro, l’impresa di convincere La Biondina a farsi accorciare le chiome si rivela sempre più un’impresa impossibile.

Il libro è della Carthusia edizioni, i testi sono di Roberto Piumini e le illustrazioni di Mara Cerri.

La particolarità sta nel fatto di essere un libro cartonato, ripiegato a fisarmonica; quando si apre, è lungo circa 2 metri. Coloratissimo e davvero bello.

Consigliato: a tutte le bimbe dai 4 anni con le chiome lunghe o che le vorrebbero tali.

3 commenti su “La storia di Pilina: il venerdì del libro

  • Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger cliccano Mi Piace per questo: