Preso nella rete: il mio venerdì del libro

Pubblicato settembre 14, 2012 da labiondaprof

Oggi presento un libro di Chiara Santoianni, docente, giornalista e scrittrice. Il libro è appena uscito, ma io ho avuto il privilegio di leggerlo in anteprima, all’inizio dell’estate, poichè è pubblicato da Sesat edizioni, il mio editore per Il manuale del perfetto marito.

Il libro è adatto ad una fascia d’età che conosco bene: i ragazzini delle scuole medie (sì, lo so, dovrei dire delle scuole secondarie di primo grado…). e si intitola Preso nella Rete

Matteo, un ragazzino che frequenta le scuole medie, per il buon rendimento scolastico è stato premiato dai genitori: avrà un computer tutto suo e non dovrà più accontentarsi di usare sporadicamente quello di papà. Ora finalmente può navigare in Internet, cercare nella Rete tutto ciò che serve per la scuola o che gli interessa. Ma la Rete nasconde mille insidie: i giochi d’azzardo, la musica da scaricare illegalmente, i siti non adatti ai giovanissimi. Così, senza nemmeno rendersene conto, Matteo si trova sempre più invischiato nella Rete, “preso” e catturato, e la sua vita quotidiana ne risente. Assenze da scuola, sottrazione di denaro dal portafoglio di mamma e papà, fuga dai rapporti di amicizia reali per rifugiarsi in quelli virtuali. La vita di Matteo viene condizionata e stravolta dalla presenza invasiva e pervasiva della Rete, in un crescendo di ansie, fino all’inevitabile scioglimento finale.

La narrazione è condotta dal punto di vista del protagonista, sotto forma di diario; questo espediente narrativo permette al lettore di identificarsi con le vicende di Matteo e giustifica il linguaggio semplice e lo stile lineare. Accanto a Matteo, ci sono gli amici e la ragazzina del cuore, che colorano il suo mondo di preadolescente: sono tutti definibili come “nativi digitali”, cioè ragazzini che sono nati e cresciuti con mille aggeggi tecnologici digitali a portata di mano. (Computer, lettori Mp3, telefoni cellulari etc).

Preso nella Rete contiene poi, alla fine della vicenda di Matteo, una piccola guida all’uso di Internet, rivolta ai piccoli e ai loro genitori.

Consiglio davvero Preso nella Rete, perché aiuta i genitori, oltre che i ragazzini, ad un uso consapevole e prudente di Internet e del mondo digitale. Ed è anche divertente.

14 commenti su “Preso nella rete: il mio venerdì del libro

  • Lo consiglierò come lettura a scuola, infatti purtroppo o per fortuna (non l’ho ancora capito), il mio Charlie Brown e’ anti tecnologico per eccellenza. Non vuole neanche il cellulare!

  • Vorrei leggerlo anche per parlarne a due o tre mamme di “classe mia” le quali sostengono che non ci sia nulla di male e fare un profilo facebook al figlio già all’età di…..9 anni!!!!! 😦
    Tanto, dicono, è sotto il loro controllo…mah, vi dico che la rete sfugge ad ogni controllo, anzi è lei che controlla te!
    Buona giornata a tutti!
    Paola

    • Per tacere del fatto che, se anche fosse vero che è tutto sotto controllo (e ovviamente non lo è), stai insegnando a tuo figlio a mentire per bypassare le regole, dal momento che lo stesso FB bambini di 9 anni non li accetta. Davvero educativo, non c’è che dire!

  • Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger cliccano Mi Piace per questo: