Archivi

Tutti gli articoli per il mese di febbraio 2013

Consigli di lettura: libri per bimbi da due a tre anni

Pubblicato febbraio 18, 2013 da labiondaprof

12976439-illustrazione-di-una-bambina-che-legge-un-libro

Prosegue la mia collaborazione con il blog vivalamamma di Maria Nigo. Questa settimana, lo sviluppo del linguaggio dai 24 mesi ai 36 mesi, e i consigli di qualche libro da leggere e ri-leggere.

http://vivalamamma.tgcom24.it/wpmu/2013/02/tra-i-due-e-i-tre-anni-un-mondo-da-scoprire-e-tanti-libri-da-leggere/#more-7280

Luciana Littizzetto e San Valentino

Pubblicato febbraio 15, 2013 da labiondaprof

wall_san_valentino

Mi piace da tanto, Luciana Littizzetto. La vedo nei suoi programmi televisivi, da quando era “Minchia Sabbri” ai programmi con Fazio. Ho letto i suoi libri, e penso sempre al suo passato da prof. Secondo me è stata una brava prof.

Ieri sera, a San Remo, ha parlato di Amore e Violenza, dicendo cose apparentemente banali, ma vere, così vere che a volte le diamo per scontate e sbagliamo.

Quante donne ancora pensano: Se è geloso, mi ama. Se mi picchia, poverino, è perché mi vuole bene ma ha dei problemi. Se è violento, è colpa della sua famiglia/della scuola/dell’infanzia difficile/del lavoro che ha perso… ma io lo aiuterò!

No.

No.

E ancora no. Chi picchia non ti ama.

Ecco le parole di Luciana Littizzetto:

In Italia in media ogni due o tre giorni un uomo uccide una donna, compagna, figlia, amante, sorella, ex.Magari in famiglia. Perché non è che la famiglia sia sempre, per forza, quel luogo magico in cui tutto è amore. La uccide perché la considera una sua proprietà. Perché non concepisce che una donna appartenga a se stessa, sia libera di vivere come vuole lei e persino di innamorarsi di un altro.. E noi che siamo ingenue spesso scambiamo tutto per amore, ma l’amore con la violenza e le botte non c’entrano un tubo. L’amore, con gli schiaffi e i pugni c’entra come la libertà con la prigione. … Un uomo che picchia non ci ama. Non è questo l’amore. Un uomo che ci picchia è uno stronzo. Sempre. E dobbiamo capirlo subito. Al primo schiaffo. Perché tanto arriverà anche il secondo, e poi un terzo e un quarto. L’amore rende felici e riempie il cuore, non rompe costole e non lascia lividi sulla faccia…Pensiamo mica di avere sette vite come i gatti.? No. Ne abbiamo una sola. Non buttiamola via.

Bergamonews: il mio racconto di San Valentino pubblicato

Pubblicato febbraio 14, 2013 da labiondaprof

d69b0aa59f1a2c2d7dd94c34c5f40007

Ebbene, eccomi anche qui: il mio racconto di San Valentino è stato pubblicato su bergamonews:

Un Amore con i boccoli

Che dire? Le bionde, da piccole e da grandi, riservano sempre delle belle sorprese 🙂

 

Habemus Papam: quando la realtà rincorre la fantasia

Pubblicato febbraio 11, 2013 da labiondaprof

Profetico, il film di Nanni Moretti.

E adesso: senza Governo, senza Papa, senza Spada né Pastorale… direi che possono arrivare i barbari dai confini dell’Impero.

Ah, tecnicamente non sono dimissioni: trattasi di abdicazione.

Un concorso per San Valentino

Pubblicato febbraio 9, 2013 da labiondaprof

cupido

Non amo particolarmente la festa di San Valentino: la trovo un po’ commerciale.

E quindi, a parte consigliare qualche libro per tutta la famiglia qui (Libri per San Valentino),

ho deciso di partecipare a questo concorso, organizzato da bergamonews e il paese che non c’è:

San Valentino 2013

Si tratta di scrivere, in sole dieci righe, la peggiore storia d’amore della propria vita: simpatico, vero? Scade… domani.

Ecco la mia:

La bambina bionda era felice: era Agosto, e lei trascorreva le vacanze in montagna, con mamma e papà. Quell’anno, nel paesino che li accoglieva ogni estate, al parco giochi aveva conosciuto un bambino nuovo: era bellissimo, con i capelli ricci e gli occhi color nocciola. Si vedevano ogni pomeriggio al parco, insieme a tanti altri bambini. La bambina bionda lo guardava ammirata quando lui si arrampicava sul ramo alto dell’albero, o saltava dall’altalena in corsa; il bambino riccio la salutava sempre e un giorno l’aveva aiutata a saltare una pozzanghera. Insomma, era vero amore. Poi, un giorno infausto, la mamma la portò dalla parrucchiera, e le fece tagliare i capelli: invece delle solite codine, una bella zazzeretta bionda. Il pomeriggio stesso la bambina andò al parco; cercò con lo sguardo il suo innamorato, ma non c’era. Poi, all’improvviso, mentre stava andando verso lo scivolo, si sentì abbracciare le spalle. «Luigi! Sei arrivato!» In un lampo lei si girò e inorridì. Il bambino riccio l’aveva scambiata per suo cugino: biondo come lei, con gli stessi pantaloncini di velluto. Stupore, vergogna, imbarazzo. L’amore finì, in un istante. Non si rividero mai più.

Libri per San Valentino: nuovo post per vivalamamma

Pubblicato febbraio 8, 2013 da labiondaprof

valentine_post-its_01

Ecco il mio nuovo post di Leggere per crescere, per il blog Vivalamamma, di Maria Nigo:

Libri perfetti per San Valentino