Genitori o nonni? Pesi e misure

Pubblicato novembre 8, 2013 da labiondaprof

images

Una bambina è stata tolta in via definitiva a due genitori, i suoi genitori.

Il motivo? C’è troppa differenza di età: la bimba ha 3 anni, la mamma 56 e il padre più di 70.

Non so se ci siano altre motivazioni, ma allora la figlia di Carmen Russo (54 anni)  ed Enzo Paolo Turchi (56 anni)?

La figlia di Gianna Nannini, avuta quando la cantante aveva 54 anni e nessun compagno?

Il figlio di Briatore (60 anni)?

I figli del secondo matrimonio di Luca Cordero di Montezemolo, avuti rispettivamente a 54, 56 e 63 anni?

Per non parlare dei figli di Charlie Chaplin, gli ultimi nati quando già veleggiava tra la settantina e l’ottantina?

E i figli di Clint Eastwood? Sette figli da cinque mogli diverse, ad età molto diverse, ovviamente.

Solo questione di soldi? Di fama?

Trovo tutto molto triste.

Advertisements

7 commenti su “Genitori o nonni? Pesi e misure

  • Credo bisognerebbe conoscere le motivazioni della sentenza.
    Sappiamo che esistono giudici fuori di testa, tipo quelli che tolgono i figli ai genitori per affidarli alla nonna, con i genitori conviventi, per proteggerli dalle loro violenze (successo dalle mie parti).
    Però i giudici dei minori che ho conosciuto con le adozioni erano tutti persone di buon senso. Spesso dietro queste vicende si “nascondono” (per pietà) delle situazioni di degrado umano, morale e sociale. Prima di togliere i figli ai genitori naturali, in un paese latino come il nostro, devono averne combinate proprio di grosse, ma grosse davvero.

    Anonimo SQ

    • Credo che possa essere come dici tu, e quasi me lo auguro, perch se fosse davvero solo per l’et sarebbe ingiusto. Forse le motivazioni alla base della scelta sono cos gravi che non si comunicano alla stampa per tutelare ancora il minore in questione…

      Il giorno 08 novembre 2013 21:51, labiondaprof

  • Allora, sul principio generale sono d’accordo con te, non mi piace per nulla l’idea dei due pesi e due misure a seconda del tasso di fama. Sul caso particolare trovo però molto utile la riflessione di AnonimoSQ: in un paese come l’Italia, è non dico probabile ma quanto possibile che le motivazioni ufficiali della sentenza nascondano motivazioni che sono state correttamente taciute per preservare i minori ma che non c’entrano con l’età dei genitori.

  • Prof, ricordo di aver seguito un po’ la vicenda agli inizi. L’età non era uno dei fattori che aveva influito sulla prima decisione del giudice (l’allontanamento temporaneo), ma si parlava addirittura di rapporto anaffettivo tra i genitori e la bimba. Ho un’amica che lavora con i bambini che provengono da contesti “difficili” e mi ha detto che un giudice non toglie MAI i bambini ai genitori solamente perché troppo poveri, troppo giovani o troppo vecchi: ci deve essere qualcosa di fondo che fa temere per la salute fisica e psichica del bambino. Concordo con AnonimoSQ: dobbiamo aspettare le motivazioni della sentenza.

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: