I ragazzi della 56° strada (Outsiders)

Pubblicato dicembre 16, 2014 da labiondaprof

Ero davvero piccola quando vidi per la prima volta questo film: mi innamorai del film, della storia (poi lessi anche il libro) e, ovviamente di Matt Dillon. Il suo poster regnò nella mia cameretta per almeno un paio di inverni.

Una storia forse un po’ scontata, ma c’è tutto quello che può piacere ad un adolescente, maschio o femmina che sia: le bande rivali, la forza del gruppo, l’amicizia, il rapporto con l’altro sesso, l’importanza di un libro, una poesia o un film. E quel destino che fa sì che alcuni escano indenni dall’adolescenza, ed altri no.

Crescere è difficile, è bellissimo e sconvolgente insieme. Forse perché vivo metà giornata con adolescenti e preadolescenti, ma io non lo dimentico mai. Provo tenerezza per l’adolescente che sono stata, e guardo i miei alunni con occhi attenti, cercando di cogliere qualsiasi segnale che mi dica che, comunque, sta andando tutto bene.

In questi giorni, poi, è un pensiero che mi accompagna per tutto il giorno.

Così mi sono ricordata di questo film, a cui non pensavo da molto tempo. Gli amici con cui lo vidi molto tempo fa sono cresciuti, come me. Li incrocio ancora, facciamo vite diverse, ma quando li vedo sorrido. Uno solo non c’è più, e da molti anni. D. se ne andò giovanissimo, come se fosse in un film, e invece non lo era.

Nothing gold can stay

Nature’s first green is gold,
Her hardest hue to hold.
Her early leaf’s a flower;
But only so an hour.
Then leaf subsides to leaf,
So Eden sank to grief,
So dawn goes down to day
Nothing gold can stay.

4 commenti su “I ragazzi della 56° strada (Outsiders)

    • eh, vuol dire che ho qualche annetto più di te, anche se non tantissimi… il film è bello. Magari un po’ retorico, ma il gruppo di attori riuscitissimo, la fotografia anni Sessanta (davvero) e la colonna sonora struggente. Ah, e Matt Dillon l’ho già detto?…

  • Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger cliccano Mi Piace per questo: