donna-in

Tutti i post nella categoria donna-in

Insegnanti e alunni ai tempi di facebook

Pubblicato gennaio 12, 2013 da labiondaprof

$T2eC16F,!ygE9s7HHgu8BQQ9hIR9og~~60_35

Premessa: non ho mai avuto un profilo facebook. Tuttora non è un social network che adoro… però ora ho un profilo facebook. Qualcosa non torna, vero?

No, non sono schizofrenica, non ho due parti del cervello che combattono tra loro a mia insaputa. Il fatto è che ho pensato di utilizzare facebook per pubblicare sia le novità riguardo ai miei libri (oh, fa tanto vera scrittrice, quest’affermazione), sia i post che scrivo per il mio blog, che quelli che scrivo per il blog vivalamamma, donnain e fashionblabla.

Perché? Perché molte persone, che potrebbero essere interessate a quanto scrivo, navigano più su facebook che per blog e allora diventa un po’ come per Maometto e la montagna: se non leggono i blog, ma solo facebok, allora vado io a presentare le cose che scrivo su facebook. Poi loro verranno sul mio blog. Chiamiamolo marketing, va’.

Quindi: continuo a non impazzire per facebook, lo uso solo come vetrina. Beh, non ditelo a Mark Zuckerberg, anche se ho la vaga impressione che non si offenderebbe 😉

Quello che intendo dire è che non passo il mio tempo su facebook, se non lo stretto necessario per scrivere, non navigo nei profili delle persone che conosco, preferisco parlare con loro. Nei profili di chi conosco solo di vista poi non entro proprio, non amo farmi i fatti degli altri… chi mi conosce lo sa.

Perciò, ora mi trovo ad affrontare un problema, che in realtà è un falso problema: le richieste di amicizia di alcuni alunni e di alcuni genitori di miei alunni. Ho deciso così: sì ad ex alunni e genitori di ex alunni, no, un no assoluto e inderogabile agli alunni attuali e alle loro famiglie. Perché? Perché ritengo che il rapporto che ho attualmente, e cioè Insegnante-Alunno(e Insegnante-Genitore di Alunno), sia prezioso e delicato. Niente deve interferire in questo rapporto, nemmeno facebook, con tutti i possibili fraintendimenti che questo mezzo potrebbe portarsi appresso.

Diverso è il caso degli ex alunni: con loro ormai rimane la conoscenza, la stima (credo, con ragionevole fondatezza), un certo affetto, ma non c’è più la consuetudine quotidiana, né il fatto che io devo interrogarli, mettere voti alle loro verifiche, o scrivere note disciplinari… Insomma, non ho nulla di vincolante nei loro confronti, e quindi sono libera di accettare la loro amicizia virtuale. Anche perché hanno ormai 14-15-16 anni e oltre.

Invece, i miei alunni attuali hanno solo 11, 12, 13 anni e, loro lo sanno già perché l’ho già detto in classe, ritengo che sia un po’ presto occupare il loro tempo sui social network. Quando dovrebbero solo studiare, fare sport o studiare musica, e andare a giocare all’oratorio.

Quindi, riporto qui il post che avevo già scritto su quello che per me è il corretto rapporto Insegnante-Alunno ai tempi di facebook, e direi in ogni tempo:

AMICI? MAI.

 

Annunci

Aggiornamenti

Pubblicato novembre 24, 2012 da labiondaprof

In attesa di altre novità,

ecco qui il mio ultimo articolo per fashionblabla

http://www.fashionblabla.it/people/barneysdisney-electric-holiday.html
e quello per donnain:

http://www.donna-in.com/2012/11/preso-nella-rete-libro-guida-per-bambini-e-genitori/

Gli scrigni creativi: giochi per grandi e piccini.

Pubblicato novembre 10, 2012 da labiondaprof

Oggi, invece di un libro come spesso faccio, segnalo un sito per bambini e genitori davvero interessante: giocarepercrescere.

Un sito creato da due sorelle gemelle (che conosco personalmente): tutte e due mamme, tutte e due svolgono una professione a contatto con i bambini, l’una psicologa e l’altra pedagogista.

Nel sito troverete suggerimenti per giochi, attività ludiche ed espressive da fare insieme con i propri figli.

Dal sito è poi nata l’idea di progettare dei giochi educativi: gli scrigni creativi. Giochi in legno, favole, giochi da tavolo, tutti riuniti dal filo conduttore di una storia: Battista il lupo egoista, Corinto il pesce variopinto etc.

Creatività, materiale ecologico e lavorazione ecosostenibile… che volere di più?

Qui il mio articolo per donnain, dove parlo degli scrigni creativi e del sito giocarepercrescere:

http://www.donna-in.com/2012/11/bambini-arrivano-gli-scrigni-creativi/

Sei abbastanza mamma?

Pubblicato maggio 31, 2012 da labiondaprof

Esce oggi il mio articolo su donnain.

Si parla del mito della maternità, e dei nuovi miti dell’allattamento a oltranza, del cosleeping, del portare i bambini… insomma la famosa teoria dell’attaccamento.

Ecco l’articolo e la copertina del Time che ha fatto nascere tutta la discussione:

http://www.donna-in.com/2012/05/maternita-e-teoria-dellattaccamento/

Scuola e chick lit

Pubblicato febbraio 27, 2012 da labiondaprof

Io sono una lettrice onnivora: passo dai classici alla chick lit, da Plauto con testo latino a fronte a Fruttero e Lucentini, da Oriana Fallaci ai classici per ragazzi.

Mi piace anche leggere i libri di professori che scrivono, della scuola e di altro. Mi è piaciuto il libro di Paola Mastrocola, La scuola spiegata al mio cane; ho apprezzato La profe con gli anfibi di Antonella Landi; ho letto, incuriosita, Perle ai porci, di Perboni. Ora ho scoperto, per le contorte vie della Rete, Chiara Santoianni, un’insegnante che scrive, anzi, come dice lei, una scrittrice che si è trovata quasi per caso nel mondo della scuola. Prima ho letto Il diario di Lara, una storia che si può definire chick lit, e poi il suo ultimo libro: Il lavoro più (in)adatto a una donna. In questo libro, l’autrice racconta della sua esperienza di docente, prima precaria e poi di ruolo, dal punto di vista di una laureata in Lettere che in realtà non aveva la vocazione all’insegnamento, ma si è trovata ad insegnare, e a scontrarsi con lal burocrazia, la maleducazione dei ragazzi, le rivalità tra i colleghi.

Per il sito donnain, ho presentato il libro ed ho intervistato l’autrice.

Ecco il link : http://www.donna-in.com/2012/02/il-lavoro-piu-inadatto-a-una-donna-intervista-alla-scrittrice-chiara-santoianni/

Autore: Chiara Santoianni Titolo: Il lavoro più (in)adatto a una donna
Editore: Edizioni Centoautori Pagine: 95 Prezzo: 10 €

Iniziativa benefica

Pubblicato febbraio 16, 2012 da labiondaprof

Donnain.com, il sito con cui collaboro, ha organizzato un’iniziativa davvero carina: sarà possibile acquistare delle shopping bags, create appositamente per il sito. Il ricavato sarà destinato all’Enpa: Ente per la protezione animali. Io ho già la mia borsa e vi assicuro che è comoda per la spesa, e simpatica, grazie alla scritta…

Per conoscere i dettagli, ecco il link: http://www.donna-in.com/aiutaci-a-sostenere-la-protezione-animali/

Mia figlia ama le principesse

Pubblicato gennaio 30, 2012 da labiondaprof

Mia figlia, labiondina, adora vedere i suoi dvd con le storie delle principesse Disney. Le abbiamo quasi tutte: Biancaneve, Cenerentola, La Bella addormentata, La Bella e la Bestia, La Principessa e il Ranocchio, Rapunzel. Poi certo, le piacciono anche Gli Aristogatti, La carica dei 101 e altri senza le adorate fanciulle dai vestiti improbabili e dalle chiome lunghissime, però vengono nettamente dopo, nella sua personalissima scala di gradimento.

Adesso manca relativamente poco a Carnevale e ha messo in chiaro che quest’anno si vestirà ma niente gattina, o puffetta, o coniglietta. No, lei sarà Rapunzel, con i capelli lunghi fino a terra e la padella in mano. Ok per la padella, per i capelli fino a terra la vedo un po’ complicata.

Ma secondo voi, da chi avrà preso questa passione per fiabe, principesse e storie di re e regine?

LaBionda da sempre è affascinata da queste figure: prima da bambina, quando leggeva le fiabe dei fratelli Grimm; poi da ragazza, quando leggeva Maria Bellonci e i suoi libri sul Rinascimento (Isabella Gonzaga e Lucrezia Borgia, che donne!); poi come insegnante di Storia, facendo conoscere biografie al femminile ai propri alunni (da Giovanna la Pazza ad Anna Bolena, dalle mogli di Napoleone a Maria Antonietta di Francia, da Caterina la Grande alla povera Anastasia Romanov)

E come lettrice: l’ho già segnalato, ma l’ho riproposto su donnain.

101 storie di Regine e principesse (di Marina Minelli)

Buona lettura:-)