Giornata mondiale del libro

Tutti gli articoli con tag Giornata mondiale del libro

#Giornata mondiale del libro2014

Pubblicato aprile 23, 2014 da labiondaprof

GiornataLibro_2014-620x412

Sono un’insegnante di Lettere. Credo di aver avuto un destino segnato dalla nascita: ho vissuto in via Giovanni Pascoli, poi in via Dante Alighieri e ora abito in Piazza Alessandro Manzoni!

Ogni giorno parlo di generi, testi, brani, tempi verbali. Assegno e correggo temi, ritiro i quaderni dei miei alunni e inorridisco di fronte ad erroracci da matita blu, o mi compiaccio di intuizioni fresche e divertenti…

Ho anche scritto un libro, che non sarà letteratura, ma strappa sorrisi e qualche sana risata.

Quest’anno però la soddisfazione arriva da mia figlia: prima elementare. Il suo primo libro letto in autonomia: Draghetto e Teodora. Comprato per la scuola, lo legge da sola, la sera. Ed è proprio bello sentirla scandire le parole, come perle di una collana, come i passi di un lungo cammino che la accompagnerà sempre.

Non so se sia la citazione di qualcuno (e questa chi l’ha detta?…Dante Alighieri? Sor Capanna? cit. da uno dei film che amo di più) MA è una frase che sento mia: Con un libro, non si è mai soli.

Buona Giornata mondiale del libro:-)world book day

 

 

Giornata mondiale della Terra & Giornata mondiale del libro

Pubblicato aprile 23, 2012 da labiondaprof

Ieri si festeggiava la Giornata Mondiale della Terra. Mentre la Bionda e la Biondina girellavano per la Fiera dei Librai di Bergamo, in tutto il mondo si tenevano iniziative dedicate alla salvaguardia del nostro Pianeta. Inquinamento, effetto serra, buco nell’ozono, desertificazione, sovrappopolazione, spreco di risorse idriche… in realtà c’è ben poco da festeggiare, diciamo che è difficile trovare la via per arrivare a realizzare interventi davvero incisivi. Per il motto Think global, act local, segnalo un’iniziativa che riguarda la mia provincia, diciamo proprio la mia terra (una manciatina di km da casa): le terre attorno al Castello di Malpaga vengono coltivate con metodi innovativi, sia per ricavare alimenti, sia per ottenere energia per il teleriscaldamento che garantità al piccolo borgo di essere autosufficiente dal punto di vista energetico. Qui le spiegazioni più dettagliate:  http://bergamo.corriere.it/bergamo/notizie/cronaca/12_aprile_23/malpaga-castello-bergamo-colleoni-fotovoltaico-energia-2004185454657.shtml

 

Oggi si festeggia invece la Giornata Mondiale del libro.

L’obiettivo della Giornata è incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e valorizzare il contributo che gli scrittori apportano al progresso dell’umanità.
Perché il 23 aprile? Perché in questa data, nel 1616,  sono morti lo spagnolo Miguel Cervantes, l’inglese William Shakespeare e il peruviano Garcilaso de la Vega.

Per festeggiare questa giornata potrei parlare dei tanti e tanti libri che mi hanno accompagnato nei miei anni di bambina, poi di adolescente, poi di studentessa universitaria e poi di insegnante.

Invece, mi limito a parlare di un libro che non è un classico, non è uno di quelli che si “devono” leggere per forza per una buona cultura di base… però è un libro che piace alle mie classi. Non solo, è piaciuto anche a me, e in questi giorni lo sto rileggendo. Il libro è Io non ho paura di Niccolò Ammaniti, da cui è stato tratto un bel film di Salvatores (con un inquietante Abbatantuono). La storia narra di un bambino, Michele,  che diventa improvvisamente adulto, quando scopre che non di tutti gli adulti ci si può fidare.

La frase che scelgo è questa: «Piantala con questi mostri, Michele. I mostri non esistono. I fantasmi, i lupi mannari, le streghe sono fesserie inventate per mettere paura ai creduloni come te. Devi avere paura degli uomini, non dei mostri».