Archivi

Tutti gli articoli per il mese di novembre 2013

25 novembre, anche il giorno dopo

Pubblicato novembre 26, 2013 da labiondaprof

Ieri ho parlato a scuola del 25 novembre, della violenza contro le donne, della legge sullo stalking. Parlo, mi accaloro, coinvolgo allo stesso modo femmine e maschi, li faccio parlare, ascolto i loro dubbi, rispondo alle loro domande. Spero che, in futuro, diventino giovani donne che non subiscono fidanzati gelosi, uomini che non picchieranno mai una donna, persone che ragionino e vivano al di là degli stereotipi di genere.

Esco, speranzosa e…

E poi arriva lei, e mi cadono le braccia  a terra…

http://video.corriere.it/biancofiore-alfano-aveva-lingua-appiccicata-berlusconi/16d6dab0-5665-11e3-9a32-8b8b5da15961

Annunci

Genitori o nonni? Pesi e misure

Pubblicato novembre 8, 2013 da labiondaprof

images

Una bambina è stata tolta in via definitiva a due genitori, i suoi genitori.

Il motivo? C’è troppa differenza di età: la bimba ha 3 anni, la mamma 56 e il padre più di 70.

Non so se ci siano altre motivazioni, ma allora la figlia di Carmen Russo (54 anni)  ed Enzo Paolo Turchi (56 anni)?

La figlia di Gianna Nannini, avuta quando la cantante aveva 54 anni e nessun compagno?

Il figlio di Briatore (60 anni)?

I figli del secondo matrimonio di Luca Cordero di Montezemolo, avuti rispettivamente a 54, 56 e 63 anni?

Per non parlare dei figli di Charlie Chaplin, gli ultimi nati quando già veleggiava tra la settantina e l’ottantina?

E i figli di Clint Eastwood? Sette figli da cinque mogli diverse, ad età molto diverse, ovviamente.

Solo questione di soldi? Di fama?

Trovo tutto molto triste.

We have a dream…e il mio racconto è tra i vincitori!

Pubblicato novembre 6, 2013 da labiondaprof

#wehaveadrem

Scuola Holden

E’ iniziato tutto così: qui.

Qualche giorno fa, ho partecipato ad un’iniziativa importante: questa.

Ho scritto un tweet, che diceva così: La speranza è un ponte, con fondamenta nel presente e ali nel futuro.

Poi il mio tweet è stato selezionato, e mi hanno chiesto di scrivere un racconto.

Il racconto era sul tema della speranza…  E chi, se non gli alunni, rappresentano la speranza per chi di mestiere fa l’insegnante?

Ecco il link al racconto: http://www.telecomitalia.com/tit/it/wehaveadream/archivio/speranza.html

Il mio racconto è risultato tra i 4 vincitori per la parola speranza, e farà parte dell’ebook che sarà pubblicato dalla Scuola Holden alla conclusione di tutta la selezione.

Che dire? Sono felice, e lusingata.

 

Buon compleanno a me! e a Miss Rossella.

Pubblicato novembre 5, 2013 da labiondaprof

MSDGOWI EC001

Le cose più belle di oggi:

  • il bacio di mio marito al risveglio
  • un disegno di mia figlia con tanti cuori, stelle e fiori e la parola auguri, sghemba ma enorme
  • una lavagna piena di firme e di auguri dei mie alunni al mio ingresso in classe stamattina
  • un caffé con i miei genitori nel pomeriggio

Ah, e condividere il compleanno con una delle mie attrici preferiti, Vivien Leigh.

Sì, oggi Miss Rossella avrebbe compiuto cento anni… io qualcuno in meno, suvvia 🙂

013VIACOLVENTO_MGzoom

 

Halloween e fotografie

Pubblicato novembre 1, 2013 da labiondaprof

Andre Govia, un fotografo inglese, ha fotografato case e luoghi abbandonati, dimenticati. Alcune di queste fotografie sono inquietanti, altre malinconiche, altre semplicemente bellissime Mi piacciono molto, le vedo come immagini evocative di presenze del passato, di fantasmi, di luoghi carichi di storie.

6a86bdc7-3ee8-4cee-bc08-7f0640862fcc_5

6bf5982a-3d2b-4be4-94d9-43a13d3e4660_1

5169a077-d128-432e-9b90-ae618f61935b_13

b8ca8a5c-b09f-4480-b4c2-e104f30358c4_16

Halloween e libri

Pubblicato novembre 1, 2013 da labiondaprof

Non amo particolarmente Halloween, però mi piacciono le storie di streghe e le storie di fantasmi. Oggi torno a partecipare al venerdì del libro di  homemademamma.

Il libro che propongo oggi è una raccolta, a cura di Roald Doahlcopj170.asp

In origine nasce come raccolta di racconti che avrebbero dovuto essere adattati per una serie televisiva. Poi non se ne fece più nulla e allora lo scrittore scremò ulteriormente le storie, che passarono da 24 a 14.

La mia preferita è Harry, la storia di una bimba che avverte attorno a sè la presenza di un fantasma ragazzino, che le somiglia molto e…

Beh, non si può rovinare la suspence 🙂

Buona lettura